martedì 24 luglio 2007

9 mesi e 1/2

Andare in bicicletta: la storia si ripete...
a cura di Ely


Estate 1977: la mia prima vera pedalata.
Lo ricordo ancora, come se fosse oggi, il giorno in cui ho imparato ad andare in bicicletta.
E' stato uno dei momenti più belli della mia infanzia. Mio padre che mi teneva, che mi aiutava a stare in equilibrio e che mi incoraggiava. “Vai, pedala, ci sono io che ti tengo, non preoccuparti!”. Che sensazione di protezione e che forte desiderio d'indipendenza.
Rammento che ad un certo punto mi sono sentita più leggera ed ho pedalato più veloce. “Va bene così papà?”. Chiesi voltandomi. Mai l'avessi fatto! Rendendomi conto di andare ormai da sola... giù per la prima caduta. Ma niente che potesse distogliermi dal ripetere quell'esperienza...


Estate 2007: la sua prima vera pedalata. Proprio ieri un altro ricordo si è aggiunto alla mia ed alla sua memoria. Il mio bimbo ha imparato a pedalare.
E vederla da genitore non è che cambi poi tanto. E' stato emozionante leggergli negli occhi quel forte desiderio d'indipendenza, quell'entusiasmo, quella gioia che, sicuramente a suo tempo, anche mio padre doveva aver letto nei miei. Ho constatato che, di questa conquista, ne gioisce non solo chi impara ma anche chi insegna, perchè ti lascia la libertà di crescere, porgendoti la mano non più solo per tenerti ma per guidarti nel cammino della vita.
Non fraintendetemi, a cinque anni non si è adulti ma qualcosa cambia. Il piccolo è sempre più una personcina con la sua autonomia, coi suoi gusti, coi suoi umori, col suo carattere.
Accompagnarlo è come staccare un altro pezzo di cordone ombelicale, è un gesto d'amore: non è doloroso, è naturale.

E' così, anche se il tempo passa, le “famose” tappe della crescita si ripetono per ognuno di noi.
In un modo o in un altro certi percorsi li dobbiamo seguire. E devo ammetterlo, a parte la mia tipica apprensione, è stato bello vederlo provare e riprovare col suo papà per poi esserne fiero e soddisfatto, consapevole della suo nuovo successo.
Un altro importante mattoncino della sua crescita, un altro passo del suo cammino. Ed una mamma un po' meno ansiosa... forse!
Anche per voi questo ricordo è così vivo? Com'è stata la vostra prima vera pedalata?

5 commenti:

antonella ha detto...

Ma che tenerezza e quanta nostalgia!

Ely ha detto...

E' vero Antonella, rileggendolo e guardando quella foto, quanta nostalgia!

Diomira Pizzamiglio ha detto...

Oddio.......cosa mi hai fatto tornare in mente....!
Era estate, ne ricordo il profumo di caldo, la sensazione di leggera libertà e il bruciore intenso dell'alcool sulle mie ginocchia sbucciate.

Ely ha detto...

Oh che dolore l'alcool sulle ferite!
Ricordavo le cadute ma quel bruciore proprio no.
Se ci penso... Ahi ahi

Anonimo ha detto...

Un po' troppo patetica, scontata no????non credi?????

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...