lunedì 12 ottobre 2009

RAMPA DI LANCIO



Storie accanto a noi
A cura di Lù Mancini

Vi capita mai di immaginare le storie che si svolgono parallele accanto a noi?
A me capita di osservare le persone che mi ruotano intorno e che non conosco ma che vedo giorno dopo giorno, dalla mia finestra, lungo la strade abituali che percorro e che incontro ogni mattina.
L’altro giorno per esempio tornando a casa ho scoperto che i miei vicini avevano traslocato, non erano vicini in senso stretto, ma dalla mia finestra ben due edifici distanti da me potevo osservare la vita che si svolgeva sul balcone di fronte , più in basso.
La giovane figlia che si soffermava sul terrazzo a fumare o telefonare, il padre che giocava con la bimba più piccola, la moglie che stendeva il bucato.
Dalla mia posizione privilegiata, perché più in alto, vedevo dei piccoli pezzi della loro vita, anche se i loro volti erano per me indistinguibili.
Al rientro dal lavoro aprendo la mia solita “finestra sul cortile” ho visto le porte del balcone spalancate da cui si intravedeva chiaramente la stanza che accoglieva la cucina ormai priva di ogni mobile, e all’improvviso ho pensato “ma dove sono andati?”
Nel giro di una giornata hanno traslocato e sono andati chissà dove, magari semplicemente qualche isolato più in là e la sera mentre osservavo la loro casa ormai buia, li immaginavo mentre disimballavano scatoloni e sistemavano tutto nei mobili, come i personaggi di un libro o di un film. Uno spunto per scrivere un racconto o magari anche un intero romanzo, e perché no?
I personaggi non mancano.

2 commenti:

Maddalena ha detto...

Io spesso quando passo davanti ad una casa dove c'è una finestra illuminata mi immagino una storia, chissà cosa sta facendo chi c'è dentro ....

ha detto...

Ciao Maddalena,
è vero è quello che faccio anch'io e talvolta mi viene voglia di scrivere qualcosa solo da quello che intuisco da uno sguardo o un saluto o un sorriso.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...