venerdì 14 marzo 2008

OFF#LIMITS


PROBLEMI DI LINEA?
CHILI DI TROPPO?
CELLULITE?

a cura di Diomira Pizzamiglio

Care, carissime lettrici,
ormai siamo prossime alla primavera, i fiori colorano alberi e aiuole profumando l’aria che si è fatta così ancor più dolce e mite.
Molte non vedranno l’ora di abbandonare i pesanti maglioni, cappotti e giacconi che pesantemente coprono le forme sinuose del corpo rendendolo informe, sgraziato, goffo e a mò di tronchetto della felicità per sfoggiare la nuova, leggera e coloratissima collezione primavera/estate fatta di leggere gonnelline svulaz-svulaz che scoprono, mostrano e ….liberano le vostre gambe e le vostre voglie.
E’ giunto il momento dello shopping per rinnovare insieme al guardaroba anche il nostro umore che con l’inverno s’era incupito sotto il pesante colore cammello e tutte le sfumature del marrone, del grigio fumo di Londra e del nero, nero, grigione.
Ma sì, via i cappotti e lasciate che il vostro pensiero insegua il profumo di primavera e il vostro corpo torni a percepire il calore dei raggi del sole ……
Sole, caldo, estate…
Bhe, se anche a voi, come succede a me, al primo raggio di sole timido e tiepido il vostro il pensiero corre oltre e va come un fulmine verso all’estate e oltre e con preoccupazione si sofferma a come superare la fatidica prova costume……
Bhe allora avete un problema o forse 2, o giù di lì….
Sì, proprio così sotto lì…la pelle a buccia di arancia, candita…… cellulite che avete liposucchiato…..il colesterolo trigliceripotenziato.

Oddioooooooo!
Come si possono nascondere 2 cotechini (cosce) sotto le gonnelline svulaz-svulaz?
Come può essersi ristretto il vestitino attillato tg 40 dell’anno scorso …?
Da dove spunta sto pugliese (pancia) imbottito?

Purtroppo….talvolta…accade…….che quando si tolgono questi indumenti ingombranti, goffi e pesanti l’aspetto goffo e …. a tronchetto non cambia…..non muta e le forme sinuose sono lievitate.
Ebbene sì, talvolta accade proprio che lo specchio, meschino e infingardo, restituisca una bella e sana immagine tondeggiante, giustappunto a ricordarci di quanto abbiamo gustato quelle lasagne, salami, cotechini, cioccolato, panettoni, champagne, chianti e brunello ingurgitati durante le feste e mai abbandonati perché si sà, “Tanto 2 o tre chili è normale prendereli in inverno …….Perché fa freddo e si sà…..perchè è bello mangiare in compagnia e c’è tempo per rimettersi in forma”.
Bhe, se anche voi come me, lo scempio prodotto dalle abbuffate invernali vi ha traumatizzato e vi siete lasciate tentare dal fai-da-te e avete provato senza risultato i beveroni e barrette sostituitive del pasto o la dieta mediterranea fatta-dalla-zia o quella a zona fatta per l’amica.
E, se pure quella scaricata su internet non ha fatto scendere di un grammo il numerino ultrapreciso a cristalli liquidi della vostra dannata traditrice bilancia ……
Bhe non vi preoccupate, ci ho pensato io e ho contattato per voi il famosissimo Dr. Lemme per un’intervista in cui ci spiegherà come rimediare a tutto ciò senza inutili traumi.
Pensate che l’8 Marzo ha aperto la Passeria, un punto di ristoro a Desio. Dice che sia l’ unico locale al mondo dove si mangia a volontà SENZA INGRASSARE DI 1 GRAMMO . Cioccolato, gelato, panzerotti, bignè, lasagne, pizze, cannoli, grigliate, risotti, cocktail, crepes, e mille altre leccornie brevettate da lui.
E’ famoso per la dieta basata sull’indice glicemico e per aver fatto dimagrire Emanuela Arcuri….e per il tiramisù a colazione.
Insomma, bando alle ciance, ora risolveremo tutti i nostri problemi di forma.

Leggete e prendete appunti!

Buon giorno dr. Lemme,
Il mio nome è Diomira e la contatto perché oltre alla curiosità inaudita che provo di fronte alle sue affermazioni, vorrei anche intervistarla per Rosa Stanton www.rosastanton.blogspot.com
Partiamo dalla sua filosofia alimentare, ci spiega i principi che la sostengono?
Che cos'è l'indice glicemico e come viene utilizzato nella sua dieta?
Come si può dimagrire mangiando tutto?
Navigando nel suo sito mi ha lasciato esterefatta il tiramisù per colazione… a questo punto e dopo quanto ci ha spiegato nessuno dovrebbe stupirsi, eppure le confesso che sembra un sogno.

E adesso qualche domanda più nello specifico della mia rubrica:

Le persone che hanno patologie croniche, come cardiopatie, diabete, possono senza problemi accostarsi alla sua dieta?
La dieta può avere dei benefici sulla patologia?
Cosa ne pensa delle intolleranze alimentari, e del latte? A molti causa problemi.

No care amiche, non manca nulla alla mia intervista, nemmeno le risposte perché il Dr. Lemme non ha risposto a nessuna di queste domande.
Ho fatto folp!?!!
No!
Accidenti!
Non ho fatto flop, mi ha snobbato!
Ah che male! Mi sono morsa la lingua perché un briciolo di umiltà ci vuole sempre e forse è colpa mia, ho commesso qualche errore, probabilmente le domande erano un po’ ….stupidotte?
Eppure qualche giorno prima che gli proponessi l’intervista era stato ospitato all’interno di un noto programma di una nota giornalista di un noto network radiofonico rispondendo più o meno alle stesse domande.

Sì, sento snobbata!

Ma non porto rancore.
Io da questo blog e dal mio spazio rinnovo l’invito al Dr. Lemme a darci qualche consiglio e invito tutti voi a visitare il suo sito perché è veramente interessante.
http://www.filosofialimentare.it

Nel frattempo non perdetevi d’animo e …
1 – 2 – 3 pancia in dentro, petto in fuori!
Saltellare, saltellare, oh! Oh!

8 commenti:

IleniaF ha detto...

Carissima Diomi,
hai fatto proprio centro!!!!
Come ha osato il Dr.Lemme snobbarti in questo modo!
Forse se ti fossi presentata come Diomira etc.... velina o letterina, magari sarebbe stato molto attento ed interessato a quello che avevi da chiedergli....che tristezza, ma si sa che purtroppo il mondo gira così!
Per quanto riguarda l'arrivo dell'estate, quest'anno ho iniziato a pensarci per tempo, infatti palestra e regime alimentare da anoressica....:-) scherzo, ovviamente, ma non sulla palestra.
Anzi, se posso, vi do un consiglio....fate tanto movimento, è salutare e divertente! Sul tema cibo, mangiate un pò di tutto, in quantità limitate, però non provatevi del cibo, che d'altronde si sa....è uno dei piaceri della vita!!
Cara Diomi.....vuoi mettere me al Dr. Lemme?

Diomira Pizzamiglio ha detto...

Eh, sì cara Ilenia e care tutte/i voi che avete sperato in un consiglio.... non sempre la ciambellariesce col buco e se vi ritrovate qualche ciambellina di troppo che spunta da sotto le gonnelline sgonfiatela col movimento, come suggerisce Ile.
A me dispiace che il Dr. Lemme non si sia prestato per questa intervista, sarebbe stato uno scambio interessante e profiquio, però in fondo lo sappiamo bene e senza il consiglio di un super medico famoso che se mangiamo con criterio (salvo problemi di salute effettivi) nulla di male accade al nostro corpo.
Quindi prendiamola così: smettiamola di farci inutili fisime sul nostro aspetto altrimenti verremo solo ignorate e snobbate.
Vi voglio bene e buon appetito a tutti.
D.

IleniaF ha detto...

Saggio consiglio, la verità, dopotutto è che dobbiamo apprezzarci per come siamo, se imparassimo ad amarci un pò di più, la vista del nostro corpo ci apparirebbe sicuramente piacevole.

Anonimo ha detto...

hola ragasse..dopo aver letto il post ho fatto un giro sul lemme- blog..e scrive:otto marzo festa della passera...che cosa avrà voluto dire?:)
antonella

Diomira Pizzamiglio ha detto...

... ;-))))) simpatico, vero?
Andate sul sito, il Dr. è molto ironico e il sito è veramente carino.

Ely ha detto...

Cara Diomira
scusa ma ci ho messo un pò a lasciarti un commento perchè sai appena l'ho letto m'è venuta una fame...!!
Mi sono riempita due fette biscottate, integrali naturalmente, con uno strato cremoso di nutella... sai com'è certe delizie non si discutono!!
A parte gli scherzi, non della nutella però, credo che non siano queste le giuste soluzioni. Non si può pretendere di perdere i chili di 4-5 mesi in un unico mese. Credo che alla base di tutto ci siano altre cose. Credo che ogni tanto ci si debba accettare anche per quei chili che magari son venuti su perchè gli altri stress erano maggiori della preoccupazione della linea.
Insomma credo che ciò che conti sia comunque l'armonia e non le diete.
Ho un'amica che dopo anni e anni di diete varie ecc, ha finalmente trovato il suo equilibrio alimentare e non col dietologo, bensì con un ottimo nutrizionista.
Occorre soprattutto educarsi alla buona alimentazione per stare bene, il peso poi scende di conseguenza,
Ovviamente ci sono casi e casi, ma vi assicuro lei dopo un anno è irriconoscibile! E non magra, ma asciutta.
Perchè quindi non provare anche altre strade?!

Maddalena ha detto...

Cara Diomira,
che dire dell'orrore che si prova quando ci si infila in un camerino con quella bella luce tipo sala operatoria, per provarsi un costume. Da svenire!!!. Quanto alla diete il problema è che per essere decenti ci si deve tappare la bocca, ma che tristezza, vuoi mettere la goduria che si prva a mangiarsi un gelato ai seguenti gusti: bacio, stracciatella e cioccolato fondente ...

Diomira Pizzamiglio ha detto...

Insomma, la nutella no!
No, no, proprio non si può .... farne a meno....
Neppure dopo che ho sentito che ci triturano dentro gli scarafaggi perchè, anche loro buon gustati non vogliono saperne di essere cacciati da quel luogo godurioso.
E allora'?
Buon pane e scarafaggi a tutti.

Scerzi a parte, ci vuole equilibrio ed è necessaria una buona educazione alimentare.
Ma alla base di tutto ci sta la salute mentale.
Spesso chi è ossessionato dalla dieta è l'ultima persona che ha bisogno di rimettersi in linea...
Chi ama la vita ama il cibo, l'importante è non venerarlo troppo...., non vi pare?
Baci D.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...