lunedì 24 marzo 2008

NON HO L'ETA'


“DUE CIOCCOLATE ATZECHE CON MOLTO PEPERONCINO E PANNA, PER FAVORE”

Afrodisiaci? No, grazie.
A cura di Chiara Cappellato

In pigiama dalla mia amica Livia, 73 candeline il prossimo giugno.
Vedova da 8 anni, romagnola sanguigna, pazza per il vino nero e le compagnie intelligenti.
Conta le rughe sorridendo, un beauty da manuale: creme idratanti anti-age, esfolianti, al collagene.
Una donna con fascino da conquistare anche i cuori più coriacei.
Quante ne conosciamo come lei?
Vicine di pianerottolo, ex-colleghe, lontane zie definite “matte”dalle vipere di casa.
Il lettone rilassa e mi confida di baldanzosi, nonché frequenti, approcci di ultra-settantenni. Semplici lusinghe che liquefanno la parola vecchia?
Non esattamente…
Cioccolata in tazza nella pasticceria più elegante, l’invito a cena.
Garbati e piacenti, al dolce arrivano a proporre di “continuare” la serata in casa.
Sussurrano d’essere attivi, esigenti e ancora molto capaci. Spiazzano, intrigano.
Dopotutto perché rifiutare a priori un coinvolgimento?
Forte di esperienze di coetanee, è realtà che a 70 anni suonati si è sessualmente desiderabili e desiderose. Anche over 80 l’eros é un bisogno primario, uno dei piaceri che la vita ancora riserva.
A Livia il sesso un pochino manca. E le riviste scientifiche, le statistiche?
La sessualità della terza/quarta età le ha tutte le sfaccettature: carezze, baci, atmosfere soft, rapporti completi. Nella coppia sposata da decenni e nei nuovi single.
Lecito, rispettoso, invidiabile scambio di emozioni e pulsioni.
Scandalizzarsi? Fare moralismi?
Questa stagione è da vivere assaporando i frutti con naturalezza e voglia di riscoperta.
L’uomo trova la sicurezza del vigore anche nella medicina.
E noi donne? Poco esplicite o con chiare esigenze?
E’ chiaro che il pudore influisce, dilatato dal corpo che esprime i segni del tempo.
Ma quando, anche giovani, sfoggiamo zero cellulite e tette sode stile veline e letterine?
Eros, tenerezza, dolcezza non invecchiano mai.
Non imbarazza più parlarne, convinte come l’unione fisica non ha limiti d’età e il desiderio sessuale è il più naturale degli istinti, anche se per cultura, educazione, religione siamo portati a pensare il contrario.
Trasformarsi, rinvigorire, soddisfazione a 360 gradi.

Vi porto due annunci estrapolati da una rivista per la terza età:
“82 anni ben portati, econ. indip., media cultura, cerca compagna sola, in salute, non fumatrice per reciproco conforto in seria unione”.
“72 enne vedova, comunicativa, dolce e di aspetto gradevole, cerca compagno serio per unire le solitudini e dividere in serenità gli anni a venire. Se questa persona speciale vorrà conoscermi…
A voi i commenti.

6 commenti:

Katia Ceccarelli ha detto...

Tenerezza e passione sapientemente miscelate.

Cappe ha detto...

E poi cara Katia alla 'loro' età ci si riappropria della lentezza, assaporando il dilatarsi dei tempi e il non programmare tutto. Mentre noi sommerse e stressate dalla frenesia del quotidiano ci perdiamo molto...

Maddalena ha detto...

Che forti queste donne, sono sempre più convinta che avere degli anni e tanti possa rendere migliori: sicuramente più saggi, altro che vecchiaia!

Amicia ha detto...

un post carico di speranza per chi come me ha oltrepassato la soglia dei secondi anta e si sente in fase calante. Grazie. Mi ci voleva proprio una "botta di vita"!
Ciao
Tiz

Cappe ha detto...

Cara Amicia spero non sia solo una mentale 'botta di vita'!!
Sono certa che nella tua quotidianità sei vivace e curiosa, creativa e apprezzata.
A ciascuna il suo ambito!
Secondo me ciò che conta è condividere.
Un abbraccio.
Cappe

Anna Grazia Giannuzzi ha detto...

Invecchiare e continuare a piacersi.. ma può davvero essere? Io lo spero tanto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...