giovedì 14 febbraio 2008

'600 e fantasia

Ben ritrovati cari lettori,

vorrei affrontare con voi l’epoca seicentesca, l’epoca dell’essere o non essere (to be or not to be, Hamleto di William Shakespeare 1600-1601).

Mi domandavo:”perché questo verso malinconico?”, il seicento si apre così, basta pensare anche se solo per poco al Macbeth (1606): “Se tutto fosse finito, quando fosse fatto, allora sarebbe bene che fosse fatto preso!”.

Ora ho preso di mira Shakespeare ma pensate agli altri scrittori!

In questo periodo troviamo, in Italia, uno stato diviso in tanti piccoli feudi fra cui, i più importanti, quelli di: Palermo, Napoli, Firenze, Milano e Torino.

In queste città si raggruppa la più alta società letteraria dell’epoca, mantenuta dai mecenati, noto esempio: Lorenzo de Medici di cui abbiamo numerose informazioni anche grazie al libro “Il principe” di Macchiavelli (se qualcuno di voi l’ha letto mi faccia sapere!).

Sarei tanto curioso di visitare queste città all’epoca di cui vi sto parlando anche perché potrebbe essere molto interessante, potrei conoscere tutti i più grandi artisti che ora sto studiando così arrivo a scuola che so vita, morte e miracoli di costoro e un bel voto non me lo nega nessuno! Potrei inventare anche il gioco del calcio prima degli inglesi!

Ma ci pensate?! Se potessimo riuscire a inventare una macchina del tempo e tornare indietro?! Quante cose, quanti avvenimenti che potremmo riuscire a cambiare!

Voi cosa fareste? Cosa cambiereste?

Aspetto le vostre risposte con ansia!!



Alessandro Gallo

10 commenti:

Maddalena ha detto...

Oh, però che domanda interessante, ma difficile, proverò a pensarci su!

Anonimo ha detto...

Se potessi andrei indietro di qualche mese e cercherei di recuperare qualcosa che ora sembra perduta

Anna Grazia Giannuzzi ha detto...

Gran secolo il 600! Ma più del passato mi interessa il futuro, che dipende però anche dal passato: è il gioco delle conseguenze che mi preoccupa, se cambio qualcosa poi che altro cambierà? E come?

Katia Ceccarelli ha detto...

scusate l'OT ma di quello che è accaduto a Napoli e della manifestazione che ci sarà oggi non interessa a noi donne qui?

http://www.carta.org/campagne/diritti+civili/12785

antonella ha detto...

ma certo che interessa ...aspettavo che qualcuno dicesse qualcosa!!!!brava katja

Paola ha detto...

Io, se potessi tornare indietro, scriverei il mio libro, con dentro tutto ciò che ora fatico a tirare fuori!
Grazie per la ..sollecitazione.
Paola

Paola ha detto...

Io, se potessi tornare indietro, scriverei il mio libro, con dentro tutto ciò che ora fatico a tirare fuori!
Grazie per la ..sollecitazione.
Paola

Paola ha detto...

Io, se potessi tornare indietro, scriverei il mio libro, con dentro tutto ciò che ora fatico a tirare fuori!
Grazie per la ..sollecitazione.
Paola

maggie ha detto...

io guardo sempre molto al passato e ne resto ancorata in qualche modo...tornerei indietro almeno 100 volte al giorno...però, se dovessi scegliere un'epoca, credo opterei per il Rinascimento.

Anonimo ha detto...

Ma non lo sai che tutti abbiamo avuto una vita precedente? O almeno così dicono. La tua te la ricordi?

Massimo Panelli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...