giovedì 18 novembre 2010

La parola passione

di Magda De Luca

Ho detto poeti?
Sono entusiasta all’idea di cimentarmi in quest’articolo. Per un paio di giorni non faccio altro che pensare alla parola ‘passione’ , a ciò che mi fa venire in mente. Al terzo mi rendo conto che sono tutte banalità e mi blocco. Che tempismo: proprio la prima volta che qualcuno è lì pronto a leggere quello che scrivo, non riesco a dire niente.
E’ davvero frustrante. Consulto il dizionario, chissà che non mi venga un’ispirazione: ‘passione, termine derivante dal latino patior che significa soffrire, provare, sopportare, patire’. Niente. Vuoto totale. Inizio veramente a provare ‘passione’ nella sua accezione letterale. Sofferenza allo stato puro. Del resto non c’è mai stato un tema così ampiamente  trattato da scrittori e poeti, si rischia veramente di sconfinare nell’ovvio. Aspetta un attimo.
Ho detto poeti? Forse qualcosa comincia a muoversi. Non devo lasciarmi sfuggire quest’occasione. Ricomincio dall'inizio. Tema dell’articolo: ‘La passione’. A cosa penso appena leggo ‘passione’? Alle parole. Alla passione di giocare con le parole, scovarle,  mescolarle. Fino a fargli emanare la  magia primordiale. Alla loro forza nel descrivere i sentimenti, i sogni, le speranze. Cerco parole che sprigionano passione, ed ecco che dai luoghi più reconditi della mia memoria lentamente affiorano, dissipando tutte le mie incertezze:
‘Entro nei tuoi occhi come in un bosco
pieno di sole
e sudato affamato infuriato
ho la passione del cacciatore
per mordere nella tua carne.(*)’

(*) Versi tratti dalla poesia Amo in te di Nazim Hikmet.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Найти лучшее: счет фактура скачать

Anonimo ha detto...

Bellissimo testo, complimenti

Federica Cacciari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...