lunedì 21 settembre 2009

RAMPA DI LANCIO

STORIE DI VITA ATTRAVERSO GLI OGGETTI
A cura di Lù Mancini

Cari lettori ben ritrovati dopo un estate per me faticosa si preannuncia un inverno piuttosto impegnativo perché sono in corso molti cambiamenti, alcuni di questi riguardano situazioni e oggetti personali e da ciò nasce lo spunto di questo post. Le cose raccontano le storie, vi è mai capitato di ritrovare vecchi oggetti del passato e ricordare vecchi episodi dimenticati o vecchi personaggi del nostro ambiente o di persone care ormai lontane nel tempo. E’ un po’ come rivedere vecchi programmi della tv, ritrovi un pezzo della tua vita, riaffiorano antichi ricordi che sembravano ormai remoti e dimenticati.
Provate a raccontare una storia attraverso un oggetto che vi è appartenuto. A me è successo con la mia vecchia auto devo cambiarla e da diversi giorni giro per concessionarie, ascolto offerte e raccolgo preventivi. Ma non riesco a decidermi: non so bene quale colore voglio, che tipo di macchina, mi convinco con un modello ed esco dalla concessionaria piena di entusiasmo poi quando penso di aver deciso mi sorge nuovamente un dubbio amletico.
Nel domandarmi il perché di tutta questa indecisione all’improvviso ho avuto un’illuminazione ed ho capito: non voglio staccarmi dalla mia vecchia auto, la guardo e mi si stringe il cuore, è lì ancora bella, pur se un po’ ammaccata e con il cuore malandato, ripenso ai tanti momenti felici ed anche a quelli infelici passati insieme: i viaggi con gli amori e gli amici e con tante persone care. Non riesco a decidere perché non voglio staccarmi da quel mio pezzo di vita. Così per rendere le cose più sopportabili ho cominciato a scrivere alcune storie attraverso la mia vecchia auto è un modo per farla vivere ancora un po’. Sono riemerse tantissime vicende dimenticate e allora perché non raccontare storie anche partendo da altri oggetti? Può essere un modo per ripercorre momenti della nostra vita oppure semplicemente un punto di partenza per inventare storie nuove.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao cara Lù
passavo di qua e allora scrivo: siamo circondati da storie di vita e spesso le cose materiali sono la nostra vita non tanto per quello che sono in sè, ma per quello che per noi rappresentano e nel tuo caso un'auto accompagna moltissimi momenti, belli, brutti, solenni o frivoli, sono momenti intimamente nostri.
Adri

ha detto...

Grazie Adri
qualcuno che mi legge e condivide!
Non posso che essere d'accordo.

anonimo ha detto...

Carissima, molto bello quello che scrivi.
Lavoro sull'autobiografia e uno dei suggerimenti che propongo è l'autobiografia per oggetti. Una studentessa del centro in cui insegno mi ha raccontato della fede matrimoniale che il nonno le aveva regalato e che lei ha venduto per comprare droga. Solo ora si è resa conto della perdita.
Grazie e un abbraccio
Maria Luisa

ha detto...

Cara Maria Luisa
sono felice di ritrovarti.
Si gli oggetti hanno un grande potere evocativo e l'idea dell'autobiografia attraverso gli oggetti è davvero bella.
Un abbraccio di cuore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...