lunedì 23 febbraio 2009

La Domino Edizioni con noi




Virginia Parisi e Solange Mela le conoscevo da un po’ di anni, sono state mie allieve durante un corso di scrittura creativa on line. Monica Lombardi invece no, l’ho incontrata mercoledì’ scorso. Tutte e tre insieme hanno presentato la Domino Edizioni, la loro casa editrice, la loro creatura. Una scommessa, certo, perché ce ne vuole di coraggio per puntare sui libri. Sono state brave, potenti, strepitose. Davanti ai giovani allievi della H. Stanton Blatch hanno raccontato come si presenta la propria opera ad un editore, hanno spiegato come si scrive una sinossi, hanno elencato gli errori da evitare. E io le guardavo, com’erano grandi e autorevoli. Com’erano belle e competenti, con la loro esperienza di scrittrici e di editori insieme. Mi piace quando vedo l’armonia, quando capisco che c’ è del buono davanti a me. E quando mi accorgo delle cose che vanno avanti, che non sapevo nulla. E che poi ritrovo, che poi ci ritroviamo a guardarci una di fronte all’altra e a capire che abbiamo fatto bene. A sentirci ogni tanto, a ritrovare dei fili. Che poi ci conducono qui. E ci sostengono.

8 commenti:

maggie ha detto...

PFG...ho una gran voglia di fare due chiacchiere...spero di esserci...e comunque se non ci sarò sappi che da marzo non avrò più scuse per le mie buche ;-p
Intanto ti abbraccio e....in bocca al lupo a queste belle e forti donne :-) !!!!!!

Anonimo ha detto...

Maggie domani ci devi essere c'è Tamara e Laura e Ile
dai....

Katia Ceccarelli ha detto...

Queste cose ci rincuorano assai

Maddalena ha detto...

Brave, brave, brave!!!

Scarlett Douglas Scott ha detto...

Serata impegnativa anche per noi, che da invitate, e conoscendo lo scopo dell'invito, abbiamo dovuto scegliere la via migliore per spiegare quando sia difficile vivere da scrittrici in questo mondo di lupi. Perchè prima che editori, siamo scrittrici. Perchè abbiamo dovuto smettere di credere alle favole, ma anche imparare a raccontarle per poterle pubblicare. Perchè per realizzare un sogno ci siamo messe in gioco, e abbiamo scoperto che è un gioco da grandi, di quelli che o sei bravo davvero o è meglio se ne stai fuori. E stiamo imparando ogni giorno qualcosa di nuovo, perchè l'editoria è un vento che cambia spesso direzione ed è difficile tenere stretto il timone se hai una piccola barca.
grazie a Patrizia per l'ospitalità. Avrete presto notizie di noi.

anonimo ha detto...

Patrizia, grazie per il bellissimo incontro. Poi, essere fra i "giovani" allievi mi ha molto gratificato. Un abbraccio

Maria Luisa

Monica Lombardi ha detto...

Grazie infinite Patrizia dell'invito e della cordiale ospitalità, e a tutti voi che ci avete ascoltato e siete intervenuti, attenti e partecipi. E' stato bello condividere con voi il nostro entusiasmo, rilanciato dal vostro, e una comune passione - quella per quell'incredibile mondo parallelo che è la creazione e la narrazione di storie.
Un abbraccio e a presto

Virginia ha detto...

La sensazione predominante è stata quella di gente che ha voglia non solo di fare ma di esserci. Qualcuno che sceglie un percorso e per quanto sia arduo e ingrato, muove un passo davanti all'altro e continua a camminare. Questo è ciò che ho percepito durante la serata, grazie all'accoglienza strepitosa di Patrizia e dei suoi ragazzi. Partecipazione, entusiasmo, attenzione, coesione. Le donne che erano alla mia destra e alla mia sinistra mi hanno trasmesso esattamente le stesse sensazioni. Unità, perseveranza, disciplina. E la volontà comune di voler parlare non solo di realtà difficili come la situazione dell'editoria nel nostro Paese, ma anche di voler raccontare storie di gente che scrive o tenta di farlo, nonostante i tempi, gli umori e le illusioni. e in questo continua a credere perchè è parte imprescindibile di sè e di questo vive, traendone perfino soddisfazioni.
Il mio grazie sincero a Patrizia, punto di riferimento straordinario per chi come noi crede ancora in questo dono prezioso e un grazie a chi ha partecipato, per i sorrisi e l'interesse e la voglia di entrare dentro agli argomenti e sviscerarli per quanto possibile.
A tutti voi, un abbraccio sincero e un arrivederci a presto.
Virginia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...