martedì 19 febbraio 2008

TEA TIME



Away from Her
a cura di Maria Luisa Pozzi


"Away from Her" dal racconto "The Bear Came Over the Mountain" della scrittrice canadese Alice Munro,

Non ho trovato la traduzione italiana (qualcuno può aiutarmi?). Allora ve lo propongo in inglese. E’ un racconto di 76 pagine soltanto e la lingua non è difficile. Ne hanno fatto un film che ha avuto ottime recensioni. Julie Christie è la protagonista, Fiona.
Il racconto presenta una coppia al tramonto della vita, Fiona e Grant; vivono in una grande vecchia casa sulle rive del lago Ontario e sono sereni e appagati dopo lunghi anni passati insieme, complessivamente felici.
Ma succede qualcosa.

Fiona comincia a dimenticare. Dapprima la sua “sbadataggine” sembra comica come i bigliettimi attaccati ai cassetti di cucina per ricordarne il contenuto.
Presto però si rivela la gravità della malattia e insieme decidono la scelta di Meadowlake, la casa protetta che accoglierà Fiona. Grant va a visitarla regolarmente ma Fiona comincia presto a non riconoscerlo e appare attratta da un ricoverato, Aubrey.
Il lettore, seguendo i pensieri di Grant, viene informato che, anni prima, l’uomo, professore universitario, aveva tradito la moglie, tentato da alcune studentesse. Forse Fiona aveva intuito, allora, il tradimento; forse l’attrazione per il compagno di sventura è un modo inconscio di punire il marito. Il percorso di Grant per aiutare la moglie è doloroso e insieme dolcissimo … ma mi fermo qui per non rovinarvi il piacere della lettura – o la visione del film – se deciderete per questa storia.

Una riflessione finale: Away from Her è una storia triste sulla malattia, l’abbandono, la vita in una struttura protetta. Questa però è la vita che ci circonda – che potrebbe essere, in futuro, la nostra - e che dobbiamo imparare a vedere e capire, aiutati dalla prosa poetica di una grande scrittrice.
Buona lettura
Maria Luisa

7 commenti:

IleniaF ha detto...

Ciao Maria Luisa, credo che
la traduzione di Away from Her sia lontano da lei o via da lei. E se non sbaglio è uscito da poco il film nelle sale.

plainsex ha detto...

Il libro si intitola "Nemico, amico, amante..", il film "Lontano da lei".

Io non amo tanto i racconti, ma della Munro ho letto "In fuga", storie di donne che si trovano a fare i conti con una realtà che le spinge alla fuga, all'abbandono.
Sono racconti che diventano anche un gioco di intrecci molto interessanti per il lettore.

anonimo ha detto...

Grazie ragazze per le informazioni. E' sempre consolante che ci siano persone, di solito donne, disponibili a darti una mano.
Un abbraccio
Maria Luisa

Maddalena ha detto...

Già la solidarietà femminile, quando c'è è fantastica!

IleniaF ha detto...

Dici bene Madda, la solidarietà femminile, che bella parola...peccato che rimane solo una parola che raramente trova applicazione.
Me lo sono sempre chiesta, gli uomini, da questo punto di vista, tra di loro sono più solidali, fanno più gruppo, mentre tra le donne serpeggia sempre quel brutto sentimento che è l'invidia.

Ely ha detto...

Complimenti Maria Luisa
trovi sempre degli inviti alla lettura molto interessanti

anonimo ha detto...

Ragazze, grazie a tutte per i vostri commenti. Siete state tutte molto SOLIDALI.
Maria Luisa

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...