venerdì 14 dicembre 2007

RAMPA DI LANCIO


SCRITTURE NATALIZIE
A cura di Lù Mancini

Mi capita spesso con l’avvicinarsi del Natale che ritornino in mente storie antichissime vissute o ascoltate, sarà che il Natale essendo così vicino alla fine dell’anno diventa anche un periodo di bilanci, ma tutti gli anni si ripete la stessa storia cerco lo spirito natalizio dentro di me, che non sempre trovo e faccio bilanci sull’anno, sulla vita, sull’umanità .
Mi torna sempre in mente il racconto di Natale di Dickens perché io mi sento un po’ come Scrooge: tutta questa frenesia intorno al Natale mi disturba, tutti vogliono essere felici e contenti e trovare un motivo di festeggiamenti , perfino in ufficio si organizza la festa di Natale alla quale mi costringono ad andare, e pensare che durante tutto l’anno bisogna guardarsi continuamente le spalle da coltelli pronti a trafiggerti.
Quest’anno però è accaduto qualcosa ed ho scritto il mio personale racconto di Natale.
Una persona con la quale ho sporadici rapporti di lavoro, vista soltanto una volta e quella volta ero rimasta colpita dalla sua bellezza e dolcezza, mi telefona e mi dice:” oltre alle solite agende le porto un mio regalo personale per Natale, l’ho comprato pensando a lei, e un libro che a me ha insegnato molto ed è per questo che glielo regalo”. Il libro dà suggerimenti per migliorarsi la vita soprattutto per imparare ad amare se stessi , cosa fondamentale per amare anche gli altri.
Non so se questo libro cambierà la mia vita, ma sicuramente questo gesto venuto da una donna che ha intuito qualcosa di me, ha cambiato il mio Natale.

8 commenti:

Ely ha detto...

Ciao Lu'
se hai letto "L'alchimista" dovresti ricollegare il fatto: niente accade per niente e io aggiungo che però quello che ci accade, in qualche modo, siamo anche un pò noi a farlo accadere. Consciamente o inconsciamente...
Comunque questi sono dei bei gesti, fanno bene e ti fanno riflettere.
Bacioni

ha detto...

Ciao Ely,
hai ragione, devo andare a rileggermi l'Alchimista (almeno alcune parti), tatno per tenere a mente le cose importanti.
grazie Ely e sinceri auguri per Natale.

Maddalena ha detto...

Seguire il ritmo e le cose accadono da sole, il ritmo del cuore bisogna seguire.

musicantidamore ha detto...

Ciao a tutte!
Vi segnalo l'Orgasmo Globale per la Pace sabato 22 dicembre 2007 per un natale davvero più rilassato!!! :)))
musicantidamore

lù ha detto...

ciao Maddalena
seguire il cuore può essere l'unica strada da seguire.

anonimo ha detto...

Per piacere, dimmi il titolo del libro perché io vivo il Natale proprio come te.
Forse potrei cambiare anch'io.
Buon Natale
Maria Luisa

ha detto...

Ciao Maria Luisa
il libro si intitola"Amati" sottotitolo "amare se stessi è la vera rivoluzione" autore Fabio Marchesi. Contiene delle idee un pò alternative, ma molte cose le condivido, altre le posso valutare ho la mente molto aperta.
un sincero buon natale

Maria Cristina Campagna ha detto...

Cara Lù, non per forza bisogna essere felici in questo periodo, prendi ciò che viene e fai ciò che ti senti di fare. Anche il fare regali a chi non se lo aspetta è un gesto che ci può rendere felici. Io mi faccio doni anche da sola, piccoli, semplici, per il gusto di farli e per avere un momento di gioia quando li apro. Un grande augurio e baci.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...