domenica 23 settembre 2007

EstremaMente





GRANDI DONNE CHE FANNO GRANDI SPORT.ANNA TORRETTA .
a cura di Antonella Passoni


Nata a Torino nel ‘71, con la passione per le montagne, si laurea nel ’98 in architettura al Politecnico di Torino con una tesi in Industrial Design, dal titolo "Bivacco fisso a quota 3500m". Vive in Austria dal ’98 al 2003 a Innsbruck, dal 2004 risiede a Courmayeur.
Pluri-campionessa italiana di arrampicata su ghiaccio, è fresca vice Campionessa del Mondo 2006 di arrampicata su ghiaccio. Gareggia in gare di Coppa del Mondo di Arrampicata su ghiaccio dal 2001 dove si è sempre classificata tra i primi 5 atleti, 2° posto anche nel 2003; è da sempre il migliore atleta italiano in questa specialità in campo femminile e negli ultimi anni la migliore italiana a livello assoluto.
Alpinista con salite estreme su ghiaccio, misto, artificiale, e solitarie… dalla Nord delle Gr. Jorasses per la Mc Intyre-Colton, 1200metri di ghiaccio, al Captain in Yosemite, California, in solitaria su Zodiac per 6 giorni. Ha salito le vie di misto moderno più difficili al mondo, con primati femminili e assoluti, Vertical Limits in Svizzera, e Musaschi in Canada, valutate M12, e l’Empire Strike Back, M11 a Cogne.

Esercita la professione di Guida Alpina dal 2000, ha fondato "Avventura Donna", la prima scuola di alpinismo femminile a Innsbruck nel 2001.Dal 2005 è iscritta e lavora per la "Società Guide di Courmayeur", prima e unica donna. Come architetto e designer, collabora nella fase di progetto con ditte che producono materiale alpinistico, oggi collabora in modo specifico con Grivel.

Avventura Donna, la prima scuola di alpinismo femminile.

"Per alcune donne è meraviglioso appoggiarsi all'aiuto maschile come a delle stampelle, andare dietro la corda di un uomo, ma è ancora meglio ammettere che noi abbiamo i nostri piedi! Scriveva E.Kelly una delle prime alpiniste.
Oggi nell’alpinismo, la volontà di conquista della vetta a tutti i costi lascia spazio alla creazione di linee esili e sempre più difficili. Il livello di difficoltà cresce in tutti i settori dell’alpinismo e le donne stanno riprendendo gli stessi passi fatti dagli uomini, raggiungendo le difficoltà fatte dai maschi sia su roccia che su ghiaccio. Tuttavia gruppi di donne alpiniste sono ancora difficili da incontrare. Inoltre le donne non hanno ancora rivendicato un loro modo di andare in montagna, ammesso che ne esista uno. Questo progetto cerca da un lato di avvicinare più donne al mondo della montagna, con salite impegnative fatte in cordate femminili.
L’iniziativa non vuole essere un progetto femminista, ma al contrario vuole essere di stimolo per il mondo alpinistico


6 commenti:

Anna Grazia Giannuzzi ha detto...

scusa Antonella perchè l'iniziativa non "vuole essere un progetto femminista"? nessuno la obbliga ma se anche lo fosse non credo sia disdicevole...quote in quota!! Ma io sono fissata, lo so.
Bel post!

antonella ha detto...

annagrazia,sinceramente credo che lei sia oltre,è troppo anticonformista.poi tieni presente una cosa,chi va per monti,è quasi sempre un maledetto individualista:):)tranqua,anch'io sono fissata e non sai quanto!!!
grazie per i complimenti.

Maddalena ha detto...

Che bello sarebbe ogni tanto andare da sole per i monti!

antonella ha detto...

amica che aspetti?? se ti senti di andare,vai,non indugiare.poi ci racconti...

Diomira Pizzamiglio ha detto...

Cara compare di scorribande virtuali, come al solito hai fatto un ottimo lavoro.
Ho solo un pensiero che mi rattrista un po', non c'entra col tuo post, forse è solo l'influenza delle condizioni meteo avverse...però mi viene naturale chiedermi: perchè è sempre necessario andare oltre i limiti per essere considerati persona unica e meravigliosa.
Un bacio a tutte.

antonella passoni ha detto...

Cara Diomira,ognuno di noi,ha il suo 8.000,come si dice in gergo alpinistico.Il limite da superare, spesso è un fantasma mentale,che è la paura di avere paura.Sembra retorica,ma spesso è così.Andare oltre il limite in realtà è andare oltre il conformismo,oltre la mediocrità.E' la sfida dell'ignoto.Al di fuori e dentro di sè ed è questo che rende una persona meravigliosa ed unica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...