lunedì 18 giugno 2007

CREATINA POUR FEMME

LETIZIA BATTAGLIA

di Katia Ceccarelli

Quando il destino è nel nome.
Nata nel 1935, Battaglia ha iniziato la sua attività di fotoreporter negli anni ’70 collaborando con "L'Ora" di Palermo, giornale apertamente schierato contro gli abusi e la politica della mafia.
Per circa venti anni Letizia lavora fianco a fianco con i reporter d'assalto documentando la Sicilia devastata e martoriata dai delitti di mafia.


Rosaria Schifano ritratta da L. Battaglia
Il rapporto della Battaglia col suo lavoro è viscerale e tormentato, la fotografa infatti è palermitana e il suo è uno "sguardo dentro".
Particolarmente attenta e sensibile ai destini delle donne, madri, mogli, vedove, figlie, i suoi scatti sembrano testimoniare un perenne stato di "dopoguerra" della Sicilia, con le sue miserie e i suoi grandi slanci di generosità come solo nelle situazioni di emergenza "continua" può accadere.
Nel 1985 è stata la prima italiana a essere insignita del W. Eugene Smith Award a New York.
Dopo essersi allontanata dalla sua Sicilia, nel 2002 torna a esporre a Palermo, dopo sedici anni di assenza con la mostra Passione Giustizia Libertà e del 2003 è Sorelle, sessanta immagini dedicate alle donne.
Qui è possibile trovare una gallery dedicata a Letizia Battaglia e questo invece è il recente catalogo con testi di Claudio Fava e Giovanna Calvenzi.

4 commenti:

Ely ha detto...

Questa foto sembra rappresentare quello "sguardo dentro" di cui parli.
Il lato illuminato è quello che vediamo, nell'ombra c'è tutto il resto...
E la scelta del bianco e nero ne delinea il duro contrasto.

Katia Ceccarelli ha detto...

Ely hai colto nel segno. Meno male che qualcuno ogni tanto nota questi post su donne di cotanta tempra e creatività.

plainsex ha detto...

A volte le grida delle persone silenziose arrivano dagli occhi, anche se chiusi.

antonella ha detto...

Sono donne fiere ed intelligenti.Il silenzio non è indifferenza ma rispetto.Non è facile intersecarsi,come dici tu, con "cotanta tempra e cratività".Non mi giustifico,dico solo che le ammiro e sto muta perchè ogni parola che mi esce mi sembra banale e scontata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...