martedì 8 maggio 2007

Lee Miller


Elizabeth "Lee" Miller, fotografa americana nata nel 1907 a New York.
Iniziò la sua carriera come fotomodella e fu la prima donna a fare da testimonial in una pubblicità di assorbenti (per la ditta Kotex) nel 1928. La sua immagine destò scandalo all’epoca ma successivamente, dopo un primo imbarazzo anche la Miller si dichiarò orgogliosa di aver rotto un tabù.

Ad Elizabeth però interessava anche e soprattutto stare dietro la macchina fotografica e nel 1929 andò a Parigi per imparare l’arte della fotografia da Man Ray. Questi rifiutò di prenderla come allieva ma decise di farne la sua assistente, musa e amante.
Con Man Ray, Lee Miller sperimentò la tecnica della solarizzazione e nel 1932 dopo la fine del burrascoso rapporto con l’artista, tornò a New York dove aprì uno studio. Nel 1934 sposò un magnate egiziano ma la vita al El Cairo l’annoiava e nel 1937 ritornò in Europa.
Si trovava a Londra quando scoppiò la seconda guerra mondiale e sotto i bombardamenti dell’aviazione nazista, la Miller decise che sarebbe diventata una reporter di guerra. Fu corrispondente ufficiale della rivista Life ed entrò con le truppe alleate nei campi di concentramento appena abbandonati dai nazisti. Clamorosa è la foto che la ritrae nella vasca da bagno di Hitler nella sua residenza di Monaco. Nel 1947 sposò Roland Penrose con il quale andò a vivere in una fattoria del Sussex. Negli anni ’50 la casa di campagna dei coniugi Penrose divenne un punto di riferimento per artisti e intellettuali e ospitò personaggi del calibro Picasso, Man Ray, Henry Moore, Max Ernst.
Dopo il matrimonio con Penrose, la carriera artistica di Lee Miller si può considerare finita o per meglio dire interrotta. Suo marito era uno stimato collezionista d’arte e specialista nell’ambito del surrealismo, co-fondatore dell’Institute of contemporary Art di Londra eppure non si adoperò in alcun modo per promuovere il lavoro della moglie. Lee Miller morì nel 1977, la catalogazione e diffusione della sua arte fu poi ripresa dal figlio, Anthony.

5 commenti:

Ely ha detto...

Questa è davvero una bellissima foto. L'ombra dietro la donna le da movimento e un velo di mistero. Ma l'impressione maggiore mi è data dal suo sguardo: sprigiona energia.
Complimenti per le tue perle. Mi fai conoscere delle storie che non penso avrei occasione di scoprire da sola.
Una domanda: ma la donna è la stessa fotografa?
Grazie
Ely

Katia Ceccarelli ha detto...

Sì. E' la fotografa Lee Miller ritratta da Man Ray

antonella ha detto...

e noi quali tabù dovremmo rompere?

Katia Ceccarelli ha detto...

Non so Antonella, ognuno ha i suoi tabù da rompere, comunque se leggi tutto l'articolo scopri che quello della pubblicità degli assorbenti non è l'unico gesto degno di nota della vita di Lee Miller

Rosemary ha detto...

Well written article.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...