sabato 7 aprile 2007

Equilibrismi quotidiani


Se:
1) hai la taglia 42, nonostante il marito e i figli;
2) hai l'abbonamento in palestra e lo usi;
3) sei realizzata sul lavoro;
4) se riesci a mantenere vivi i tuoi interessi, nonostante la spesa;
5) se esci almeno una sera a settimana, senza crollare ;
6) se sei una donna organizzatissima,
allora ti prego, dimmi come fai.

Sveliamoci.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo che sono così..come faccio?Semplice,sniffo!
Scherzo,dai!Nessuna può permettersi il lusso di essere così perfetta e trovare anche il tempo di scrivere in un blog.
Se in questo momento sono qui,è perchè ho l'influenza e tutti sono fuori ancora per mezz'ora.Come dice il saggio,niente viene solo per nuocere!
Asta siempre
Anto

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe avere questa splendida ricetta!
Forse bisognerebbe chiederlo a chi queste belle cose le fa sembrare le più naturali del mondo.
Vedi modelle, attrici, ecc...Chissà se poi è proprio così!
Nel caso, loro sì che avrebbero la formula magica!
Ma non ti preoccupare se ti consola non sei l'unica a sdoppiarsi, anzi io solitamente uso il termine a stripplarsi: moglie, madre e finalmente donna!
Forza, se siamo capaci già a fare questo, siamo sulla buona strada.
E.

Maddalena Morandi ha detto...

Meno male che ci sono delle donne normali.
A me fa molto arrabbiare una palese falsità: quando vedo delle trasmissioni in televisione, dove ci sono "donne in carriera" che sostengono palcidamente che riescono a conciliare facilmente tutto.
Vorrei intervenire e prenderle per il collo: NON E' VERO !!!! Si può tentare di incastrare molto, ma con fatica e sacrifici.
Sveliamo la verità!

Anonimo ha detto...

di tanto in tanto leggo i consigli sulle riviste per mantenersi in forma di solito si parla di personaggi famosi, vi cito alcuni esempi: qualcuna fa 1 ora /2 o 3 di palestra al giorno, oppure massaggi, yoga e compagnia bella..mangiano prelibatezze con poche calorie e dormono almeno 8 ore al giorno (il sonno è molto importante per mantenersi belle e magre e in forma!!).
Presumo che le donne famose abbiano più tempo libero di me visto che non devono marcare il cartellino per guadagnarsi la pagnotta
io donna normale dormo 6 ore per notte (mi sveglio alle 6.00 del mattino e non riesco mai ad andare a letto prima di mezzanotte); cerco di andare in palestra ma non riesco mai ad andarci più di 2 volte alla settimana, talvolta arrivo a 3, ma non faccio mai più di 1 ora e comunque mi costa moltissimo perchè ci vado dopo il lavoro... quando arrivo a casa sono distrutta e mi preparo una cena veloce (di solito un'insalata, ma talvolta cedo alla tentazione di qualche cibo spazzatura) del resto non ho nessuno a casa che mi prepari "pesce magro al cartoccio" e "insalatina di sedano e carote all'aceto balsamico" (io faccio da me e potrei al limite prepararmi l'insalatina)Inoltre non ho figli o mariti da accudire, quindi dovrei avere più tempo, anche se è già tutto precettato da impegni vari..anche piacevoli...
Comunque qualcosa noi donne normali possiamo fare: il nostro meglio e dobbiamo essere contente così, e se poi qualche volta non riusciamo a fare tutto, pazienza siamo umane..non siamo robot!!

Diomira Pizzamiglio ha detto...

Oh cara Lu, quanto mi sento come te...,a parte la palestra e il fatto che sono quella che prepare il pesce al cartoccio! Io sono riuscita a ritagliarmi un'oretta alla settimana di yoga, ma tutte le volte che rientro e trovo mio marito sonnacchiso e annoiato sul divano e mio figlio già a letto, mi faccio prendere dai sensi di colpa. E domani andrò dall'astetista per il primo taglio della stagione. Non dovrei sentirmi in colpa...eppure.
Dove sono le femministe del nuovo millennio? Perchè in un angolo di me ogni volta riaffiora la donna succube dei doveri ...e dei sensi di colpa.

Anonimo ha detto...

Penso che ogniuna di noi abbia problemi di equilibrismo quotidiano.
E sono convinta che se raggiungessimo l'equilibrio, troveremmo qualcosa per disgregarlo.
Aspetto con ansia qualche tuo consiglio.
Baci
M. Cristina

IleniaF ha detto...

Ciao Lù, certo che in effetti riuscire a fare tutto ciò è un tantino difficile, però io credo che la voglia di fare ma soprattutto l'entusiasmo che possediamo e che mettiamo in tutto quello che facciamo ci fa avere una marcia in più.
Le mie amiche mi prendono in giro, mi chiamano la donna power, ma non credo di avere nulla di più nè nulla di meno rispetto a tuute voi, ripeto.....
entusiasmo nell'affrontare le cose e la passione sono gli ingredienti fondamentali!

ha detto...

Per Diomira:
non sentirti in colpa se fai qualcosa per te stessa, che sia lo yoga o altro, il senso di colpa domina la nostra società ...soprattutto il genere femminile ...è giusto e doveroso pensare anche un pò a se stessi.
Per Ileniaf:
l'entusiasmo c'è quasi sempre, ma a volte quando sono stanca, mi lascio andare ad un sano ozio e senza sensi di colpa.....
Per tutte le donne più o meno equilibriste:
siamo comunque brave....

Anonimo ha detto...

Io ritengo che un sano squilibrio ci aiuti, la perfezione non è di questo mondo.
Grazie a tutte voi.
Maddalena

Vera ha detto...

...e se hai la 46, hai marito e figli (ed un po' di altra gente intorno e dentro), se odi la palestra ma ti piace camminare e far mvimento nel profumo dei fiori e nel meraviglioso colore delle piante, se sei un po' cicciottina, ti girano a volte le scatole, ti senti dolce e piena di voglia di fare delle belle cose e troppo spesso le fai tanto da sentirti in colpa......DOV'E' CHE SCRIVI IN QUESTO BLOG?
Piacere, io sono Vera

Cleo ha detto...

Buongiorno care donne.
Vi scrivo per sollevare una piccola polemica e lo faccio serenamente perchè siete dotate tutte di una spiccata intelligenza e da questo non potrà che scaturire un interessante scambio di idee.
Vorrei chiedervi: perchè certe associazioni di idee ci piacciono così tanto? "moglie, cicciottella, valori" vs "amante, bella, superficiale" ?
Credete davvero, care amiche, che la bellezza e la cura di sè siano un vizio capitale? Certo ci vuole equilibrio: tutto deve essere fatto in armonia con se stessi e con ciò che si ha intorno MA non è detto che avere dei figli, un marito ed una lavoro ci renda migliori di chi queste cose non le ha o non le fa. Non è detto che frequentare assiduamente una palestra, andare dal parrucchiere una volta al mese significhi essere migliori rispetto alla altre donne che non lo fanno o non lo possono fare. Io ho 31 anni, sono meridionale, ho lasciato il mio paese per trasferirmi a Bologna per laurearmi. Con sacrificio ho cercato di "conquistare" un lavoro: 2 anni contratto interinale, 1 anno contratto a tempo determinato e finalmente assunta (stiamo parlando della stessa azienda). Sono religiosa, ho dei valori, rispetto gli altri, sono una persona modesta ed ho tantissimi difetti. Non ho ancora una famiglia ma credo che non manchi molto al matrimonio. E sono bella. Mi piace andare in palestra 3 volte alla settimana per 2 ore,quando rientro lavo i piatti del giorno prima, preparo la cena per me ed il mio fidanzato, poi mi addormento davanti alla tv .. mi sveglio alle 6.00 per arrivare puntualmente in anticipo a lavoro (timbro alle8.00), Tutto qui. Credete possa essere tacciata di superficialità? Credete che non sia "normale"? Cos'è la normalità per voi?
Vi abbraccio tutte
una persona vera: Cleo

Maddalena ha detto...

Vera, che peccato averti letto solo oggi: ero troppo impegnata nei famosi equilibrismi quotidiani.
No, non sei superficiale, sai organizzarti, dai dimmi come!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...