sabato 13 settembre 2008

VADE RETRO















Pazzie Umane

A cura di Alessandro Gallo

Oggi lavorano per il Civis nelle strade bolognesi, una linea di trasporto pubblico che attraversa la città. Guidata da computer, con tecnologia avanzata, non so se posso fidarmi senza il controllo umano.
Tutti i negozi di via Mazzini, arteria principale della città di Bologna, li vedo protestare e hanno ragione, perché è un progetto inutile e toglie quasi la metà dei parcheggi delle macchine: ciò vuol dire meno clienti per questa via importante. Dicono i negozianti che molti di loro saranno costretti a chiudere.
Poi sarà mai possibile rovinare un centro storico per un mezzo del genere quando in un quarto d’ora giri tutta Bologna in autobus? Il Civis è un mezzo troppo ingombrante, rovina il centro storico e rivoltando le strade, non potrebbe essere più sicuro poiché, come già si vede, il livello del suolo sta diminuendo fra via Castiglione e via Rizzoli.
Pazzie umane.
Ma non sono finite! Fino a un anno fa la sede comunale era in centro, in Piazza Maggiore, in un palazzo antico, bellissimo e oggi la ritrovo in un edificio in periferia, moderno, orribile.
La città sta cambiando, non la vedo più come una volta, quando tutto era normale. Per questi progetti saranno stati buttati via miliardi di euro. Perché il comune in centro non va bene? Perché gli autobus normali non vanno bene?

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Che cosè il civis?

Annarosa

Anonimo ha detto...

Il civis è il nuovo progetto di trasporto pubblico, un nuovo "autobus" diciamo;però è mastodontico, il veicolo perfetto per rovinare un centro storico!
Alessandro

Maddalena ha detto...

Guarda caso si discuteva proprio ieri della viabilità a Modena e i residenti si lamentavano di quanto fosse incivile e rovinasse il centro storico. Mah! Sembra che chi fa i piani stradali non giri per strada!

Anonimo ha detto...

Ma gli autobus sono utili io li uso tantissimo, perchè a Bologna non li volete?

Annarosa

Anonimo ha detto...

cara Annarosa,
sì, gli autobus sono utili, ma quelli normali: con le ruote grandi, l'autista, i 105 posti a sedere e il bellissimo colore arancione o rosso scuro! il Civis non è un autobus, è un mostro, è quello che non vogliamo! è troppo ingombrante!
Ale

Katia Ceccarelli ha detto...

Nel centro storico di Siena girava un comodissimo "pollicino".
Ma non andava bene il "cinquantino" che bazzica la zona universitaria a Bologna?

Anonimo ha detto...

evidentemente non andava bene a quei pazzi del comune! fino a poco tempo fa andava tutto a meraviglia con tutti i mezzi che c'erano! oggi no! sai... bisogna essere tecnologici di questi tempi sennò rimaniamo indietro! anche se a volte è scomodo o si rischia di rovinare la città!
Ale!

IleniaF ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
IleniaF ha detto...

Katiaaaaa, cosa mi hai fatto ricordare.....il mitico pollicino di Siena, che tempi!!!!

Anonimo ha detto...

Io ho firmato contro il Civis ma non è servito a nulla per quanto contiamo noi cittadini

Silvia quartiere malpighi

Anonimo ha detto...

Esatto Silvia! cosa può contare il parere del cittadino quando vogliono costruire queste cose? bhà! io protesterei!
Ale

Anonimo ha detto...

@Silvia e Ale avete visto che con il Civis si fa marcia indietro?

PFG

Diomira Pizzamiglio ha detto...

...però è ecologico.
Oramai anche i vecchi tram vanno in pensione, pensa che a Milano vengono affittati per chi desidera organizzare delle feste... mobili, a spasso per la città.

Anonimo ha detto...

Cara Diomira,
davvero affittano i tram per le feste a Milano? bello! però è un vero peccato che vanno in pensione! Signorina de PFG le dico che se fanno marcia indietro faccio festa! sarebbe favoloso!
Alessandro

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...