sabato 19 maggio 2007

Il groviglio

Noi donne “normali” dobbiamo destreggiarci, tra il lavoro, i figli, gli impegni dei figli, i genitori anziani, la casa, il mangiare, gli amici e ... il marito.
Dobbiamo essere presentabili di aspetto, produttive alla scrivania, disponibili con la prole, gentili con gli avi, affettuose con l’altra metà.
Insomma una vita infernale.
Che cosa ce la rende più vivibile?
Sognare.
Le statistiche dicono che tutte le donne sognano, dalla neurochirurgo, alla maestra, dalla manager alla casalinga, perché in fondo siamo tutte delle inguaribili romantiche.
In fin dei conti il sogno è ciò che ci fa astrarre dalla vita di routine spesso un po’ noiosa.
Tralasciando i temi molto seri della vita, cosa sognamo:
1)chi ha qualche chilo in più di trovare il modo di perderlo, facilmente e senza enormi privazioni, per rinfilarsi i jeans di quando era ragazza;
2)chi ha le rughe una crema miracolosa, che eviti la chirurgia estetica;
3)chi ha un lavoro frustrante, di essere finalmente riconosciuta per le capacità che ha e trovare qualcosa di più soddisfacente;
4)chi ha dei figli sanguisughe, che prima o poi capiscano gli sforzi che una fa per educarli e accompagnali nella loro vita;
5)chi ha dei parenti piovra e invadenti, che partano per l’Honduras e ci rimangano almeno un annetto;
6)chi ha delle amiche sempre super "Pippe" che ogni tanto gli si rompa un tacco, o gli coli il rimmel;
7)chi ha un marito da più di cinque anni, che diventi, bello come Brad Pitt, intelligente come Antonino Zichichi, simpatico come Fiorello e che parli come le canzoni scritte da Mogol.
Scherzi a parte, quale è il vostro sogno nel cassetto?
Il mio sarebbe quello di poter volare, come un’aquila, librarmi nel cielo e tuffarmi nelle nuvole, sentire l'aria che ti rinfresca la faccia, poter guardare giù e vedere le cose piccole, come quelle che si trovano nei vecchi giochi sulla spiaggia, dove c'è un volante e tu devi fa girare la pallina di ferro tra le vie e le case senza farla cadere nel buco.
Ma mi accontenterei anche di poter avere un giorno alla settimana tutto per me, per scrivere, leggere o comunque fare quello di cui ho voglia in quel momento.
E voi?
Qual'è il vostro sogno nel cassetto?
Svelatevi!

4 commenti:

Naima ha detto...

io sogno l'amore sempre l'amore.. anche se la mia via è proprio come la hai dipinta tu!! cosa devo fare? pensare a cosa cucinare o quanto ho da lavare? ;-))

IleniaF ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
IleniaF ha detto...

Ciao Maddi,
cosa sogno....gran bella domanda.
Io sogno tanto, forse troppo..sogno di svegliarmi un bel giorno e trovare un mondo migliore, senza più guerre, senza più violenza, brutture, notizie di violenze sui bimbi, sulle donne, sogno l'impossibile.
Dobbiamo essere positivi, è quello che mi sento sempre ripetere, ma come si può?
Nel mio intimo sogno di essere serena, tranquilla, di svegliarmi un bel giorno rilassata, senza pensieri che mi tormentano la testa....chissà!
La verità, a mio avviso, è, però, che ognuno di noi non è mai soddisfatto di quello che ha, cerca, sempre altrove quello che non ha o crede di non avere.
Se imparassimo a godere e a gioire di ciò che abbiamo, non si vivrebbe meglio?

ha detto...

brava Ilenia, bisogna essere contenti di quello che si ha, infatti il mio desiderio è di consolidare quello che ho, il mio amore, la mia famiglia, la mia salute...se poi arriva qualche soddisfazione in più sul lavoro e maggiore disponibilità economica bè non sarebbe male...anche se un piccolo sogno nel cassetto ce l'ho scrivere qualcosa che resti nel tempo e che venga pubblicato!!!
baci a tutte..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...